Login

Email

Testimonial

Video

Tribunale di Treviso 06.11.2019 – Revoca integrale decreto ingiuntivo di € 464.688,34 per mancato assolvimento dell’onere probatorio su finanziamento fondiario in conto corrente

A seguito di opposizione alla esecuzione ex art. 615 I° c.p.c. il Tribunale di Treviso ha accertato l’insussistenza del diritto della Banca ad agire in forza di tale titolo poiché non idoneo a documentare “l’esistenza attuale, certa, liquida ed esigibile di un credito” e revocò integralmente l’ingiunzione.

Scarica il documento completo:

Tribunale di Treviso 04.11.2019 Da un saldo negativo di - € 90.329,37 a seguito di opposizione a decreto ingiuntivo con domanda riconvenzionale si passa ad un credito di € 59.082,83.

Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo il titolare di un rapporto di conto corrente non solo ha contestato integralmente la pretesa di pagamento della Banca di € 90.329,37 ma ha rivendicato un saldo attivo, che in Sentenza è stato ricalcolato in € 59.082,83.

Una differenza quindi tra il saldo preteso dalla Banca e quello accertato in Sentenza di circa € 150.000,00, in ragione degli illegittimi addebiti applicati nel corso del rapporto bancario.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI Treviso: ORDINANZA DEL 29/10/2019 - Respinta istanza di concessione della provvisoria esecuzione

In sede di valutazione della richiesta di concessione della provvisoria esecuzione ad un decreto ingiuntivo opposto, il Tribunale ha ritenuto che la domanda della Banca non potesse trovare accoglimento poiché “il calcolo della banca parte da un saldo di “- 1.240.831,82 euro” al 30/06/2008 che, rispetto ad un rapporto sorto nel 2004, non è noto/documentato come si sia formato”.

Scarica il documento completo:

Tribunale di Rovigo 29.10.2019 – Ufficio del Giudice per l’Udienza Preliminare – Accoglimento opposizione alla richiesta di archiviazione – Disposte ulteriori indagini anche per ipotesi di usura c.d. soggettiva

Il caso di specie è molto interessante poiché, a fronte della richiesta di archiviazione da parte del PM, il GIP ha ritenuto che le indagini espletate non fossero complete ed ha quindi disposto la nuova escussione del CTU e soprattutto la verifica degli elementi configuranti la c.d. usura soggettiva o a quella in “concreto”.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI PADOVA: ORDINANZA DEL 18/07/2019 - SOSPENSIONE EFFICACIA ESECUTIVA DEI TITOLI

Il Tribunale di Padova in composizione Collegiale, riformando l'ordinanza di rigetto dell'opposizione all'esecuzione, ha disposto la sospensione dell'efficacia esecutiva di due mutui sulla scorta dei quali venne notificato dapprima un atto di precetto ed in seguito quello di pignoramento in quanto "alla data di sottoscrizione del contratto non vi fu alcuna erogazione, essendo questa avvenuta solo al positivo riscontro dell'avveramento delle circostanze indicate nel contratto medesimo, con l'ulteriore conseguenza che il contratto deve ritenersi essere sottoposto a condizione sospensiva".

Scarica il documento completo:

Studio Legale Alessio Orsini

Viale Treviri n.202 – 63100 – Ascoli Piceno (AP)

P.Iva: 02113290445 C.F.: RSNLSS79E28F205K
Tel. 0736 263751 Fax 0736 252540
Cell. 371 1566307
Email: info@orsinialessio.it

Seguici su Facebook