0736 263751
opposizione a decreto ingiuntivo

Opposizione a decreto ingiuntivo

La Banca ti ha intimato un decreto ingiuntivo?
Posso aiutarti a risolvere questo problema! Ho già aiutato centinaia di aziende e privati, ma occorre fare in fretta.

Gli istituti di credito godono di un particolare privilegio normativo che consente, ai sensi dell’ art. 50 del Testo Unico Bancario, di ottenere un decreto ingiuntivo sulla scorta di una certificazione del proprio Dirigente che attesta il salda conto come vero e liquido.

E’ possibile però opporsi alle ingiunzioni generalmente nel termine di 40 giorni, qualora vi siano dei vizi connessi alla gestione del rapporto, oppure, non sia chiara la formazione del saldo richiesto per carenza degli elementi documentali.

Nel valutare un'opposizione sono molteplici i profili che vanno considerati e l’esperienza nel contenzioso può fare la differenza, poiché consente di adottare la strategia più efficace rispetto ad ogni richiesta di pagamento.

Potrebbe quindi accadere che, una volta accertata l’irregolarità delle pattuizioni economiche, sia necessaria una ricostruzione del rapporto di finanziamento o del prodotto finanziario da parte di un esperto del settore che calcoli l’esatto dare-avere e l’Avv. Orsini è in grado di indirizzare il cliente verso specialisti, che possano redigere una consulenza tecnica pertinente alle specifiche esigenze ed a costi contenuti.

Poiché il ricorrente si era sovraindebitato a causa di investimenti e finanziamenti non convenienti, posti in essere soprattutto da una banca locale, non poteva più far fronte alle ordinarie esigenze di mantenimento di se stesso e della propria famiglia.

Ecco allora l’utilizzo della normativa in questione che ha consentito, a fronte di una maggiore esposizione di circa 60.000,00 Euro, l’accoglimento della proposta di pagamento di tutti i propri creditori, con la somma onnicomprensiva di € 18.000,00, da versarsi in 60 rate mensili da € 300,00 cadauna, ottenute mediante accantonamento di una quota dello stipendio.

Un provvedimento tra i primissimi in Italia e per il cui accoglimento non si è reso necessario il voto dei creditori, ma un giudizio di meritevolezza e fattibilità espresso in prima battuta dal professionista nominato in luogo dell’OCC e successivamente dal Giudice.

Image

Hai dubbi sul rapporto
con la tua banca?

Contattami subito per ricevere assistenza professionale! 

logo

Sempre e solo dalla
TUA parte

Seguimi su: