0736 263751

TRIBUNALE DI ASCOLI PICENO 26.05.2017 - ORDINANZA CON CUI E' STATA RESPINTA LA RICHIESTA DI PROVVISORA ESECUZIONE DEL D.I.

Il Tribunale di Ascoli Piceno, aderendo alle argomentazione svolte nella opposizione al decreto ingiuntivo, non ha concesso la provvisoria esecuzione poichè il credito portato dlla banca non appare essere liquido e determinato del suo importo.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI SIENA 19/05/2017 - ORDINANZA DI CANCELLAZIONE ALLA CENTRALE RISCHI BANCA D'ITALIA

Il Tribunale ordinario di Siena, visto il mancato rispetto da parte della banca dell'obbligo di avvertimento della segnalazione in sofferenza, considerato che non è stata data prova di aver compiuto la necessaria valutazione della complessiva situazione economico-finanziaria del debitore segnalato, ritenuto ricorrere il requisito del periculum in mora, ha ordinato alla banca di richiedere alla Banca d'Italia l'immediata cancellazione del nominativo alla Centrale dei Rischi.   

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI VICENZA 08/05/2017 - ORDINANZA DI SOSPENSIONE PROCEDURA ESECUTIVA

Il Tribunale ordinario di Vicenza, ha confermato la precedente sospensione del 30/03/2017, emessa inaudita altera parte, rilevando come il provvedimento di sospensione ex art.20 della l. 44/99 avesse in realtà una portata generale, nei confronti, cioè, anche dei c.d. "creditori sani".  

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI RIMINI : CLAUSOLE CONTRATTUALI NULLE E MANCATA PROCUZIONE DEGLI ESTRATTI CONTO - SOSPESA LA PROVVISORIA ESECUZIONE DEL D.I.

La Banca aveva chiesto ed ottenuto la provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo, ma il Giudice, accertata la nullità del contratto e la mancata produzione di tutti gli estratti conto, ha affermato che "il credito dell'opposta è illiquido" ed ha sospeso la provvisora esecuzione.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI RIMINI 08/05/2017 – ORDINANZA DI SOSPENSIONE ESECUZIONE DEL DECRETO INGIUNTIVO

Nell'ordinanza in commento, il Tribunale di Rimini, preso atto che il contratto depositato dalla banca prevedeva la clausola di capitalizzazione trimestrale degli interessi debitori, quindi parzialmente nulla, e che non erano stati prodotti tutti gli estratti conto, ha ritenuto non provato il credito richiesto ed ha sospeso la provvisoria esecuzione del d.i..

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI TERAMO - 27 Aprile 2017

La vicenda in questione trae origine da una richiesta documentale più volte reiterata da parte di un correntista di ottenere copia dei contratti bancari nonché dell’informativa al trattamento dei dati personali necessaria per l’iscrizione al CRIF. Poiché la Banca non ottemperava è stato chiesto ed ottenuto un decreto ingiuntivo per il rilascio documenti con il quale si è proceduto esecutivamente nei confronti dell’istituto di credito. Il Tribunale di Teramo, rigettando l'opposizione della banca, ha confermato il decreto ingiuntivo.   

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI RIMINI 10/03/2017

All’esito del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo il Tribunale di Rimini nella persona del dott. Rossino ha ribadito principi di diritto in materia di anatocismo ed onere della prova, ha revocato integralmente il decreto ingiuntivo con condanna alle spese di lite, comprese quelle di CTU.

Scarica il documento completo:

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TERAMO 26/01/2017

Il Procuratore della Repubblica di Teramo, considerata l'applicazione di interessi usurai nell'ambito di un contratto di mutuo stipulato con la BNL e di un rapporto di conto corrente intercorso con la UNICREDIT, ha concesso l'assenzo alla sospensione dei termini sostanziali e processuali di cui l'art. 20 L. 44/99.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI UDINE 18.01.2017 - ORDINANZA DI ACCOGLIMENTO CANCELLAZIONE CENTRALE RISCHI

Nell'ordinanza in commento il Tribunale ha dichiarato la segnalazione a sofferenza come illegittima in quanto la banca non si era curata di preavvertire il segnalato. Ha inoltre chiarito come il preavviso debba contenere una complessiva valutazione sulla situazione finanziaria.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE di PADOVA: rinviato a giudizio direttore generale di banca per il reato di USURA c.d. "soggettiva" o "concreta" senza superamento dei tassi soglia

Il Tribunale di Padova, giudice per l'udienza preliminare, ha disposto il rinvio a giudizio del direttore generale di una banca avendo rilevato l'usura sui tassi moratori dei mutui nonché l'usura c.d. "soggettiva" o "concreta" ovvero senza superamento dei tassi soglia.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI ROMA - 24.11.2016 - MODIFICA DELLA SEGNALAZIONE IN CENTRALE RISCHI

Il Tribunale di Roma in composizione Collegiale ha stabilito che non solo è illegittima la segnalazione a sofferenza, ma anche quella di "sconfino" 

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI ROMA - Illegittima segnalazione di sconfino - Credito contestato - Modifica della segnalazione a seguito di ricorso ex art. 700 c.p.c.

Non solo la segnalazione a sofferenza può essere illegittima ma anche quella di "sconfino" 

Scarica il documento completo:

logo

Sempre e solo dalla
TUA parte

Seguimi su: