0736 263751

TRIBUNALE di MACERATA: SENTENZA N. 1455 DEL 12/12/2018 - OPPOSIZIONE ALL'ESECUZIONE PROPOSTA NELLE MORE DELLA SOSPENSIONE DEI TERMINI EX ART. 20 L. 44/99

La Sentenza in questione riveste particolare interesse poiché esamina la ratio dell'art. 20 l. 44/99 in tema di sospensione dell'esecuzione ex art. 20 della legge 44/99 rilasciata dal PM. In particolare, è stato rilevato come il provvedimento emesso nei confronti della società di capitali sia da estendersi anche in favore del fideiussore.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE di ANCONA - ORDINANZA DEL 30/10/2018 - CONFERMA DELLA SOSPENSIONE DELL'ESECUZIONE

Con provvedimento del 30.10.2018 viene confermata la sospensione già concessa inaudita altera parte in ragione dei motivi di opposizione all’esecuzione ex art. 615 II° co. c.p.c.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI ROMA: DECRETO INGIUNTIVO NEI CONFRONTI DELLA BANCA - ASSENSO ALLA PROVVISORIA ESECUZIONE

Il Tribunale di Roma ha accolto il ricorso per decreto ingiuntivo spiegato al fine di richiedere i contratti originari del rapporto di conto corrente. Nel caso di specie, la Banca aveva diffidato la correntista al pagamento del saldo di conto corrente, sennonché, aveva sempre omesso di rilasciare la documentazione relativa al rapporto.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI FIRENZE : ORDINANZA DEL 19/09/2018 - QUESITO AL CTU - USURA INTERESSI MORATORI - APPLICAZIONE ART. 1815 II° co. c.c.

Di particolare interesse è il quesito inerente l’usura, difatti il GI chiede che si tengano in debita considerazione gli interessi moratori, con le “commissioni” e le “spese”, nonché le “provvigioni derivanti dalle clausole, comunque denominate, che prevedano una remunerazione a favore della banca”, stabilendo, quale conseguenza del superamento, l’azzeramento degli interessi

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI RIMINI: SENTENZA N. 893 DEL 18/09/2018 - MANCATA PRODUZIONE DI TUTTI GLI ESTRATTI CONTO COMPORTA REVOCA DEL DECRETO INGIUNTIVO

Il caso trattato riveste particolare interesse sotto diversi aspetti, tra i quali l'onere probatorio. Il Tribunale, infatti, ha ribadito che non può ritenersi provato l'importo del credito nascente dal contratto di conto corrente in mancanza di tutti gli estratti conto dall'inizio alla fine del rapporto e che tale principio è ormai pacifico per la giurisprudenza della Suprema Corte, che lo ha ribadito in numerose occasioni.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI ANCONA : GIP NON ACCOGLIE LA RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE DEL P.M.

Con provvedimento del 02/08/2018 il GIP del Tribunale di Ancona non ha accolto la richiesta di archiviazione presentata dal PM ordinando una integrazione della perizia resa dal proprio consulente.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI PAVIA: ORDINANZA DEL 23/07/2018 - SOSPENSIONE DELLA PROVVISORIA ESECUZIONE - INDETERMINATEZZA DELLA C.M.S.

In sede di opposizione a decreto ingiuntivo veniva eccepita la indeterminatezza della c.m.s. ed il Tribunale, nell’ordinanza in commento, ha rilevato come “dall’esame del contratto di apertura di conto corrente non si evince, effettivamente, quale fosse la concordata base di calcolo per l’applicazione di tale commissione”. Pertanto il Tribunale ha sospeso la provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI MODENA: ORDINANZA DEL 21/06/2018 - RICORSO EX ART.700 C.P.C. ILLEGITTIMA SEGNALAZIONE A SOFFERENZA IN CENTRALE RISCHI

Nell'ordinanza in questione sono stati ribaditi dei fondamentali principi che regolano il regime delle segnalazioni presso la Centrale Rischi della Banca d'Italia ed in particolare di quella più pregiudizievole, ovvero, quella a sofferenza.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI ANCONA: ORDINANZA DEL 13/06/2018 - DECRETO DI SOSPENSIONE DELLA PROCEDURA ESECUTIVA INAUDITA ALTERA PARTE

Il caso in questione è inerente l’opposizione all’esecuzione, spiegata ex art. 615 II° co. c.p.c., con cui si è eccepito, in via preliminare, l’inidoneità del mutuo a valere quale titolo esecutivo. Nel merito, è stata dedotta l’usurarietà delle condizioni economiche, nonché l’indeterminatezza e l’illegittimità della c.d. clausola “floor” che, nel caso di specie, venne parificata al tasso corrispettivo, vanificando quindi ogni effettiva possibilità di vantaggio per il mutuatario che aveva sottoscritto il mutuo a tasso variabile.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI PADOVA: ORDINANZA DEL 30/05/2018 - INIDONEITA' DEL MUTUO CONDIZIONATO A COSTITUIRE TITOLO ESECUTIVO.

Il Tribunale di Padova ha rilevato che, "con riguardo al deposito cauzionale infruttifero costituito in data 08/04/2002, successivo al rogito del 05/03/2002", possa "sostenersi di essere di fronte a somma fittiziamente erogata e, quindi, in mancanza di traditio della somma erogata". Prudenzialmente, quindi, ha ritenuto di sospendere l'efficacia esecutiva del titolo, ovvero del mutuo ipotecario.

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE DI ASCOLI PICENO: ORDINANZE DEL 08/05/2018 - AFFRONTATA LA TEMATICA DELL' EFFICACIA ESECUTIVA DEL MUTUO C.D. CONDIZIONATO

Il Tribunale di Ascoli Piceno con due ordinanze "gemelle" ha disposto la sospensione dell'efficacia esecutiva del titolo avendo "rilevato che il contratto di mutuo tra le parti non sembra idoneo a trasmettere con immediatezza la disponibilità giuridica delle somme mutuate, poichè il momento dell'erogazione viene rinviato ad una data futura ed incerta e subordinata all'avveramento di determinate condizioni".

Scarica il documento completo:

TRIBUNALE ORDINARIO DI PAVIA: ORDINANZA DEL 02/05/2018 IN CUI SI RESPINGE L'ISTANZA DI CONCESSIONE DELLA PROVVISORIA ESECUZIONE - DIFFERENZA TRA CONTRATTO DI APERTURA DEL CONTO E CONTRATTO DI AFFIDAMENTO.

Il Tribunale di Pavia, dovendo decidere in ordine alla concessione della provvisoria esecuzione, ne ha disposto il rigetto, accogliendo l'eccezione dell'opponente circa la carenza di forma scritta del contratto di affidamento.

Scarica il documento completo:

logo

Sempre e solo dalla
TUA parte

Seguimi su: